La tenuta

L'azienda agricola Villa S. Andrea è situata nel cuore della Toscana, tra le province di Firenze e Siena.

Si estende su oltre 600 ettari nel territorio del Chianti Classico ed ha come centro l’antico borgo di Fabbrica, dove sorgono anche la Villa, la Chiesa di Sant'Andrea e le cantine di invecchiamento dei vini.

Intorno al borgo sono stati destinati a vigneto i declivi con le migliori esposizioni, che si trovano a circa 250 m sul livello del mare ed occupano circa 50 ettari della superficie.

L’attività agricola dell’azienda si svolge inoltre sulle colline su cui insistono oliveti, mentre le valli e i tratti pianeggianti vengono coltivati a seminativi, parte dei quali  sono irrigati grazie all’acqua proveniente dai due grandi laghi dell’azienda.

L’azienda agricola Villa S. Andrea fa parte dell’azienda faunistico–venatoria “Fabbrica – Santa Cristina”; per chi ama camminare e fare gite in bicicletta, il territorio circostante, coperto da boschi di querce, lecci, acacie, cipressi e pascoli, dove sono presenti gli animali selvatici tipici della nostra zona, offre numerosi itinerari in un paesaggio splendido e incontaminato.


La storia

XI secolo

Nell’XI secolo, sopra il poggio ricoperto da oliveti e vigneti che sporge verso il piano della Pesa “…dirimpetto al Castello di Petrojo e di fianco alla Badia a Passignano, la famiglia fiorentina dei Buondelmonti edificò un forte castello che dominava alcune delle strade più frequentate della contrada…"

Il nome era borgo di Fabbrica, toponimo che deriva dal latino "faber" e indica l'esistenza di una fucina di un certo rilievo.

XIII SECOLO

Il castello era circondato da forti mura che occupavano tutta la sommità del monte nel cui centro sorgevano il palazzo dei Signori, i magazzini, le cantine, i granai, la piccola incantevole chiesa della contrada e, tutto intorno, le case dei coloni.

Il castello fu smantellato in parte dai Ghibellini dopo la battaglia di Montaperti e, con il tempo, trasformato in una villa, costruita intorno al cassero e a due torri. 

Ottocento

La villa restò di proprietà dei Buondelmonti fino all’estinzione della famiglia che avvenne nella prima metà dell’Ottocento.

Passò in mano ai Rinuccini e successivamente ai Corsini che lo possedettero fino al 1920, quando venne acquistata dal Conte Piatti dal Pozzo, e infine ereditata nel 1946 dalla famiglia Vicini, attuali proprietari.

Novecento

Fonti orali raccontano che una delle due grandi torri dell’antico Castello subì gravi lesioni a causa del terremoto di Messina del 1908 e che l’altra fu demolita e sostituita da una centrale, molto più alta dell’attuale (si narra che il Conte Piatti, essendo genovese, volesse vedere Genova dalla torre) che fu distrutta dai bombardamenti dell’ultima guerra.

A oggi, rimangono porzioni della cinta muraria, l’antico torrino (che ospitava le prigioni utilizzate nel periodo delle lotte tra Guelfi e Ghibellini) e i resti di una porta fortificata a un lato del viale d’accesso.

 

Villa S. Andrea Oggi

Oggi il complesso di Villa S. Andrea deve il suo nome alla chiesa dedicata all'omonimo santo, che si trova nel borgo di Fabbrica.

La facciata è coronata da un frontone a curve spezzate e due pinnacoli piramidali risalenti alla fine del XVIII secolo, affiancata da un oratorio, forse edificato sul luogo della chiesa romanica, e decorato in facciata con lo stemma dei Buondelmonti. 

L'azienda vinicola e L'agriturismo

Trasformato in azienda vinicola e agriturismo, il complesso domina la collina. 

Dal suo punto più alto, seguendo l’andamento del terreno, si vedono snodarsi gli altri fabbricati e le antiche cantine, interamente scavate all’interno del colle e disposte in file parallele. Qui il vino, in silenziosa oscurità, si ingentilisce nelle grandi botti e nelle piccole barrique di rovere.


Visitare Villa S. Andrea

IL BORGO

Camminare nel borgo di Fabbrica, tra le antiche case, è un vero e proprio viaggio indietro nel tempo. 

La visita attraversa il piccolo abitato in cima alla collina e permette di ammirare da vicino la Chiesa di S. Andrea. Si raggiunge anche una terrazza panoramica dalla quale si osservano, dalla distanza, uno dei due laghi di proprietà dell'azienda, il Podere  Perticato e l'Antico Podere Zobi, adibiti ad agriturismo.

Le CANTINe

La visita, delle cantine della durata di circa un'ora, permette di esplorare le principali Denominazioni di Origine Toscane, le tecniche di lavorazione nei vigneti, le varie fasi di produzione del vino, dalla vinificazione all’affinamento.

Al termine della visita è offerto un assaggio dei vini e, su richiesta, un buffet di prodotti alimentari tipici.

I VIGNETI

Dal borgo di Villa S. Andrea si può ammirare un panorama imperdibile sui vigneti da diverse prospettive.

Ogni stagione offre uno spettacolo diverso, ma sempre di grande impatto e bellezza.


Prenota una visita

*